Disturbi della personalità

La personalità è costituita dall’insieme di diversi fattori come il carattere, i comportamenti e l’assetto cognitivo del soggetto. Nell’area psichiatrica si è delineato un cluster diagnostico per descrivere gli stati di perturbazione della personalità chiamati Disturbi di Personalità.

I disturbi di personalità interessano la fascia di età adolescenziale e giovanile e l’esordio di tali disturbi è spesso caratterizzato da comportamenti che deviano dalla norma e che si definiscono afinalistici, autolesivi, autodistruttivi. La diagnosi di un disturbo di personalità è descrittiva e le diverse forme sintomatiche si differenziano per la qualità del sintomo predominante. Il giovane paziente ha problemi relazionali e tende ad allontanarsi dal contesto sociale. Il pensiero si fissa su alcuni temi che diventano predominanti e provocano ansia cronica. Il disturbo borderline di personalità, che è il più rappresentativo, è caratterizzato da fragilità identitaria, alienazione, angoscia e perdita soggettiva di punti di riferimento. È frequente l’uso di droghe, di alcool e i tentativi di suicidio. I disturbi di personalità non sono ereditari o genetici ma sono legati a vissuti traumatici del soggetto rispetto all’esperienza della crescita e dell’incontro con le dimensioni relazionale e sociale. È complesso spiegare perché un adolescente esprima il suo disagio con sintomi come quelli descritti e non semplicemente parlandone, dialogando con i genitori o con gli insegnanti. Tuttavia il senso di questo disagio, che sfugge ai meccanismi razionali, rende conto dell’unica strada che trova per esprimersi e dell’intensa sofferenza morale cui si accompagna.

I genitori degli adolescenti affetti da disturbo della personalità sono spesso incapaci di intervenire efficacemente, perché scambiano il problema nucleare e psicologico del disturbo personologico con capricci o immaturità caratteriali transitorie e legate all’età adolescenziale. La famiglia può assumere una posizione di rifiuto del problema o al contrario può decidere di farsene totalmente carico. In entrambi i casi si verificano equivoci e incomprensioni tra figli e genitori. I figli adolescenti accusano spesso i genitori di non capire, di non sostenere la loro crescita, di impedire la realizzazione dei loro desideri. Emerge un problema diagnostico importante legato alla necessità di giungere alla definizione del disturbo di personalità, come un sintomo di grave disagio esistenziale e psichico piuttosto che come un passaggio fisiologico nell’arco dell’età della crescita. I genitori, spesso soli perché poco informati sui dettagli di questo problema, non sanno a chi rivolgersi, a quale consultorio, o servizio territoriale o ospedale nei casi più gravi. Sul disturbo di personalità, infatti, non c’è sufficiente informazione socio-sanitaria, non vi sono misure preventive o attuative per conoscerlo e coglierlo al suo esordio e per poterlo curare e guarire.

Cura dei disturbi della personalità

I disturbi di personalità sono difficili da diagnosticare. Il disturbo di personalità ha la peculiarità di creare confusione e disorientamento nella famiglia del giovane paziente. Sul territorio milanese non vi sono ancora strutture specialistiche per accogliere e curare i disturbi di personalità. Se un adolescente in fase grave è ricoverato in ospedale , dopo la dimissione spesso non ci sono punti di riferimento per una terapia. Jonas Onlus ha studiato le forme del disagio giovanile considerandole come parte dei sintomi della nostra epoca contemporanea, espressione di un profondo disagio soggettivo. Il rifiuto della cura che spesso mette in atto il giovane paziente è un altro modo di dire no alla famiglia, alla società, alla scuola, alla crescita. Il cardine della cura dell’adolescente con problemi gravi è un incontro terapeutico che permetta al soggetto di esprimersi liberamente e di porre se stesso al centro della propria mente. La cura richiede il consenso pieno dell’adolescente.

 

Trova la sede Jonas più vicino a te

AostaBariBolognaBresciaCataniaComoFirenzeGenovaIvreaLivornoMilanoMonza BrianzaPaviaPesaroPescaraRomaS.Benedetto del TrontoTorinoTrentoTriesteVareseVenetoVerona

pubblicazioni jonas 2015

corso di formazione jonas