Petit Jonas

Con le bambine e con i bambini, e con i genitori, madri e padri, naturali o adottive/adottivi, la psicoterapia psicoanaliticamente orientata che il centro Petit Jonas offre, nella modalità di trattamenti individuali e di gruppo, ha mostrato l'efficacia di uno spazio d'ascolto che assegna valore centrale alla parola della persona. Questo per permettere l’elaborazione delle cause della sofferenza e la scoperta di altri modi per esprimere la singolarità di ognuno che non siano quelli patologici di cui si è già potuto sperimentare il fallimento.


Dietro le diagnosi di bambini iperattivi, oppositivi, aggressivi, certificati, con difficoltà di spettro autistico, dislessici, con bisogni educativi speciali (BES), con disturbi specifici dell'apprendimento (DSA), con disturbi dell'attenzione e della concentrazione (ADHD), con disturbi dell'alimentazione (DCA), con disturbi del sonno, video-dipendenti che il discorso scientifico propone si rischia di dimenticare che c'è un soggetto che parla, che dice, che si esprime, che domanda.


Oggi più che in passato può essere complicato accompagnare i bambini nella loro crescita e si sa che l’infanzia può essere il periodo di insorgenza di sofferenze difficilmente comunicabili e urlate nell'agito. Da ciò l'importanza di mettere in parola con gli strumenti del dialogo e del gioco attraverso un percorso mirato e spe¬cializzato.


Lavorare con i bambini implica coinvolgere genitori e insegnanti in quanto interlocutori fondamentali per promuovere interventi di cura e di prevenzione del disagio infantile.


Petit Jonas si rivolge a:


Bambini e preadolescenti
- consulenze e psicoterapie individuali
- atelier in piccoli gruppi di lavoro


Genitori
- consulenze e psicoterapie individuali e di coppia
- psicoterapie di gruppo
- gruppi di parola di supporto alla genitorialità
- mediazione tra scuola e famiglia


Scuole e luoghi per l’infanzia
- percorsi di formazione per gli insegnanti, gli insegnanti di sostegno, gli educatori e operatori in genere
- interventi con i bambini nelle classi
- punti di ascolto e sportelli
- conferenze
- progetti e attività psico-espressive

 
L'equipe di Petit Jonas condivide la sede con l'associazione Jonas Bologna che si occupa della cura e della prevenzione del disagio psicologico dell'adulto, della coppia e della famiglia.

Giocare a vivere

Per i bambini che frequentano la scuola primaria la classe diviene un importante teatro in cui rappresentare i disagi e le difficoltà che incontrano in altri luoghi. Per questo la scuola ci offre la possibilità di intervenire sul disagio conclamato ma anche di fare un prezioso lavoro di prevenzione. Inoltre la figura del docente oggi si trova, spesso, investita di compiti che vanno al di là del suo mandato istituzionale, costretti ad assumere funzioni di “supplenza” rispetto al tradizionale ruolo di formazione. Per questo abbiamo pensato di lavorare in classe con i bambini attraverso giochi che rendano protagonisti anche gli insegnanti.

Cosa significa essere genitori oggi?

Fare i genitori oggi può essere molto difficile. Le istituzioni e i soggetti che si occupano dell’educazione dei bambini si trovano ad operare in un contesto sociale che promuove l’assenza del limite e l’esperienza della soddisfazione individuale slegata da un progetto di vita in relazione agli altri. In queste condizioni come è possibile per i genitori non cedere sulla propria funzione educativa e introdurre un’esperienza del limite senza essere vissuti come sterilmente repressivi? Come possono essere introdotte quelle condizioni che permettono di riconosce il limite come condizione che permette di giocare la partita del proprio desiderio nel legame sociale?

La solitudine dell’insegnante: quando è un limite e quando un’opportunità?

Corso di formazione per gli insegnanti

Questo progetto nasce da un'esigenza precisa di alcuni insegnanti della Scuola Primaria Don Minzoni. La richiesta è quella di avere un tempo, al di là delle ore svolte in classe, per riflettere insieme su alcune tematiche che riguardano la Scuola, il mestiere dell'insegnante e il disagio dei bambini nell'epoca in cui viviamo.

Conferenza

Conferenza di presentazione del libro del dott. Angelo Villa (psicoanalista, docente della scuola di specializzazione IRPA) e del dott. Fabio Tognassi (psicoterapeuta, membro Gianburrasca Onlus)  “Intercultura e immigrazione. È difficile incontrare chi è diverso da noi?”.

Ciclo conferenze Santo Stefano

Mercoledì 14 Maggio 2014 alle ore 18:30, presso la sala del Baraccano, del Quartiere Santo Stefano, Petit Jonas è stato inviatato a impartire una Conferenza in collaborazione con il Servizio Educativo Scolastico Territoriale del Quartiere Santo Stefano di Bologna dal titolo "Rischi di Internet: un uso consapevole".
Intervergono: Dott.ssa Laura Rodrigo, psicologa e psicoterapeuta presso il Centro Psicoanalitico Petit Jonas Bologna e membro dell’Associazione Lacaniana Italiana di Psicoanalisi, Dott. Sergio Russo - Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato. Responsabile Settore OperativoCompartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per l’Emilia Romagna – Bologna.

Cyberbullismo

Scarica la brochure

Clicca qui per maggiori informazioni

Sabato 29 novembre alle ore 16.30 Petit Jonas è stato invitato a far parte di un'iniziativa del Comune, dell' Informagiovani e della Mediateca di San Lazzaro di Savena (Bo) con la conferenza "Cyberbullismo 0 like", che si terrà a S. Lazzaro presso il Circolo Culturale 'Ca dei Mandorli, in via Idice 24.

 

Intervengono:
Il Sindaco del Comune San Lazzaro di Savena
Il Vice Sindaco, Assessore alle politiche giovanili e Formazione Comune San Lazzaro di Savena
La Dott.ssa Laura Rodrigo, psicologa e psicoterapeuta presso il Centro Psicoanalitico Petit Jonas Bologna e membro dell’Associazione Lacaniana Italiana di Psicoanalisi
Un Responsabile della Polizia Postale e delle Comunicazioni, Comparto Emilia Romagna

pubblicazioni jonas 2015

corso di formazione jonas

×
Segui Petit Jonas su Facebook